Una patente a punti per i lavori nei cantieri

Dal 1° ottobre 2024, le imprese e i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili dovranno possedere una patente a punti (o patente a crediti).

La patente è rilasciata, in formato digitale, dalla competente sede territoriale dell’Ispettorato nazionale del lavoro subordinatamente al possesso dei seguenti requisiti da parte del responsabile legale dell’impresa o del lavoratore autonomo richiedente:

  1. iscrizione alla Camera di commercio, industria e artigianato;
  2. adempimento, da parte del datore di lavoro, dei dirigenti, dei preposti e dei lavoratori dell’impresa, degli obblighi formativi di cui all’articolo 37 (corsi di formazione in materia di sicurezza);
  3. adempimento, da parte dei lavoratori autonomi, degli obblighi formativi previsti dal presente decreto;
  4. possesso del Documento unico di regolarità contributiva in corso di validità (DURC);
  5. possesso del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR);
  6. possesso del Documento Unico di Regolarità Fiscale (DURF).

La patente ha un punteggio iniziale di trenta crediti e le violazioni comportano decurtazioni di crediti, con diverse penalità per specifiche violazioni. In caso di incidenti gravi, la patente può essere sospesa cautelativamente per un massimo di dodici mesi. Gli atti e i provvedimenti risultanti dagli accertamenti ispettivi devono essere notificati entro trenta giorni alla sede competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro.  

I crediti decurtati possono essere reintegrati attraverso la frequenza di corsi specifici. Inoltre, dopo due anni dalla notifica degli atti, la patente può essere incrementata gradualmente se l’impresa o il lavoratore autonomo non ha ricevuto ulteriori sanzioni. L’adozione di modelli di organizzazione e gestione può comportare un incremento di cinque crediti.  

Una patente con meno di quindici crediti non consente alle imprese e ai lavoratori autonomi di operare nei cantieri temporanei o mobili specificati. L’attività in tali cantieri senza la patente o con un punteggio inferiore a quindici crediti può comportare sanzioni amministrative da 6.000 a 12.000 euro e l’esclusione dai lavori pubblici.  

Le imprese con attestato di qualificazione SOA di cui all’articolo 100, comma 4, del codice dei contratti pubblici, sono esentate dal possesso della patente.  

Le novità del decreto legge coinvolgono anche il Committente o responsabile dei lavori, andando a modificare il comma 9 dell’art. 90 del Dlgs 81/2008. Si introduce, infatti, l’obbligo per il committente o il responsabile dei lavori di verificare, oltre all’Idoneità Tecnico Professionale, anche il possesso della patente a punti o dell’attestato di qualificazione SOA da parte dell’impresa o del lavoratore autonomo cui sono stati affidati i lavori, anche nei casi di subappalto. 

In caso di violazione della verifica del possesso della patente a punti dell’impresa o del lavoratore autonomo o in caso di mancata trasmissione della dichiarazione all’amministrazione concedente di aver proceduto alla verifica, per il committente o il responsabile dei lavori è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 711,92 a 2.562,91 euro (modifica articolo 157 del Dlgs 81/2008). Le informazioni relative alla patente confluiranno in un’apposita sezione del portale nazionale del sommerso di cui all’articolo 19 del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36 convertito dalla legge 29 giugno 2022, n. 79. Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali dovranno essere individuate le modalità di presentazione della richiesta di rilascio ed i contenuti informativi della patente di cui alla presente normativa.

Per informazioni sulla patente a punti, i documenti di valutazione dei rischi DVR, i corsi formazione e le attestazioni SOA è possibile contattare gli uffici dell’Associazione Commercianti Albesi.

UFFICIO SICUREZZA, AMBIENTE, IGIENE
tel. 0173/226611
e-mail: servizi@acaweb.it

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui