SICUREZZA LAVORO: OBBLIGHI DI INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO DEI LAVORATORI

 

L’importanza e la complessità del tema dell’informazione e della formazione dei lavoratori e dei soggetti che operano all’interno di una azienda, non limitatamente quindi ai soli lavoratori ma a tutte le funzioni coinvolte nel sistema di prevenzione protezione, sono al centro del concetto di prevenzione, intesa come l’adozione di tutte le misure necessarie e obbligatorie finalizzate a ridurre le probabilità che una situazione di pericolo esprima il proprio potenziale di danno.

In questa ottica si sviluppa il percorso normativo degli ultimi anni, che attribuisce un ruolo critico e fondamentale alla formazione e all’informazione, rivisitato in diverse occasioni in relazione all’evoluzione del contesto lavorativo, sociale e del panorama emergente dei rischi di nuova generazione.

La vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro (D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.) prevede che il datore di lavoro assicuri ad ogni lavoratore la possibilità di ricevere una formazione sufficiente e adeguata in materia di salute e sicurezza, in caso di costituzione di rapporto di lavoro, di trasferimento o cambiamento di mansioni del lavoratore, di introduzione di nuove attrezzature o di nuove tecnologie, di nuove sostanze o preparati pericolosi.

Durante le attività di formazione, informazione e addestramento dei lavoratori, il datore di lavoro deve preventivamente verificare le conoscenze linguistiche. Al termine delle succitate fasi occorre verificare il livello di comprensione dei temi trattati.

Le tematiche che devono essere trattate durante l’attività di formazione e informazione riguardano diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, la protezione dai rischi di varia natura e dai rischi caratteristici della mansione, i possibili danni e le misure e procedure di prevenzione e protezione attuate dall’azienda.

Ricordiamo inoltre che l’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 ha previsto, per tutti i lavoratori, un percorso formativo obbligatorio in materia di salute e sicurezza lavoro che si articola in 4 ore di formazione “generale” uguale per tutte le tipologie di aziende e ulteriori 4-8 o 12 ore aggiuntive di formazione specifica a seconda del livello di rischio, il tutto entro 60 giorni dall’assunzione.

Per la formazione dei dirigenti, preposti, responsabili della sicurezza (R.S.P.P.), addetti antincendio, addetti al primo soccorso e rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza sono previsti ulteriori corsi specifici.

Per quanto concerne l’addestramento, la legge prevede specifici percorsi di affiancamento dei lavoratori in caso di rischi derivanti dalla movimentazione manuale dei carichi e per il corretto uso pratico dei dispositivi di protezione dell’udito e dei dispositivi di protezione di terza categoria, quali ad esempio apparecchi di protezione delle vie respiratorie, di protezione dalle aggressioni di agenti chimici e di protezione contro la caduta dall’alto. L’addestramento è altresì obbligatorio in caso di utlizzo di attrezzature di lavoro e sostanze chimiche.

Inoltre, per le aziende che impiegano carrelli elevatori, trattori agricoli, macchine movimento terra o attrezzature per il sollevamento, quali ad esempio piattaforme mobili elevabili, gru o cestelli, è necessario uno specifico corso di formazione, informazione e addestramento dei lavoratori.

Per inadempienze relative agli obblighi di informazione, formazione e addestramento dei lavoratori, il datore di lavoro è sanzionato con l’arresto da due a quattro mesi o con un’ammenda da 1.474,21 a 6.388,23 euro. Tali sanzioni vengono duplicate qualora la violazione coinvolga più di 5 lavoratori e triplicate qualora coinvolga più di 10 lavoratori.

L’Associazione Commercianti Albesi organizza periodicamente corsi di formazione per tutti i lavoratori, corsi per le figure responsabili della sicurezza (R.S.P.P. per ogni livello di rischio),  e corsi specializzati per l’addestramento dei conducenti di carrelli elevatori, piattaforme aeree e tutte le attrezzature di lavoro.

I percorsi formativi sono articolati per tutti i settori di rischio (basso, medio e alto rischio) e prevedono aggiornamenti periodici, anche in modalità e-learning.

 

Per informazioni:
UFFICIO SICUREZZA AMBIENTE IGIENE
tel. 0173/226611
e-mail servizi@acaweb.it

 

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui