SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO – VALUTAZIONE DELLE POSTURE STATICHE, NECESSITÀ DI AGGIORNARE IL DVR

La normativa UNI ISO 11226 del giugno 2019, stabilisce le modalità per la Valutazione obbligatoria del Rischio per la salute dei lavoratori in caso di compiti con posture di lavoro di tipo statico (per postura statica si intende una postura di lavoro mantenuta più a lungo di 4 secondi).

La norma fornisce raccomandazioni di tipo ergonomico e utili indicazioni per la progettazione o riprogettazione dei posti di lavoro e, in particolare, sulle posture assunte dai lavoratori.
Vengono stabiliti i limiti raccomandati per le posture statiche di lavoro senza alcuno sforzo o con il minimo sforzo esterno, tenendo conto degli angoli assunti dalle varie articolazioni del corpo e del mantenimento delle posizioni.

La valutazione del rischio e le raccomandazioni UNI ISO favoriscono una ragionevole protezione alla quasi totalità dei lavoratori adulti in buona salute. Esse si basano in larga parte su studi sperimentali relativi al carico muscolo-scheletrico, al disagio / dolore e alla resistenza / affaticamento correlati alle posture statiche di lavoro.
Sulla base di questa nuova normativa, il datore di lavoro deve provvedere ad aggiornare la documentazione di valutazione del rischio seguendo le nuove direttive.

Per informazioni e aggiornamenti della valutazione dei rischi:

Per informazioni
Ufficio Sicurezza Ambiente Igiene
tel. 0173/226611
e-mail servizi@acaweb.it

freccia  Torna all’elenco news

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui