SERVIZI AL TURISMO: DUE BANDI DEL GAL LANGHE ROERO LEADER PER “FARE RETE”

 

Mezzo milione di euro di contributi per progetti di sviluppo. Il 13 e il 19 febbraio gli incontri informativi sul territorio.

“Creazione e sviluppo di servizi al turista, anche in ottica di fruibilità e accessibilità per tutti”: questo il titolo dei due Bandi appena pubblicati dal GAL Langhe Roero Leader, uno dedicato alle aziende agricole (che in ottica di multifunzionalità si diversificano in agriturismi e/o fattorie didattiche) e l’altro alle microimprese del settore turistico, attivati rispettivamente sulla Misura 6, Sotto Misura 6.4, Operazioni 6.4.1 e 6.4.2 del PSR 2014-2020 della Regione Piemonte, in coerenza con le linee programmatiche delineate dal PSL nell’ambito Turismo rurale sostenibile”.

Possono presentare domanda operatori, con sede in area GAL, che intendano ampliare la propria gamma di offerta creando e sviluppando nuovi servizi turistici – diversi da pernottamento, ristorazione, enogastronomia e food-wine – che consentano al turista di conoscere e vivere il territorio; un invito alla creatività e alla capacità delle nostre aziende di valorizzare in forma imprenditoriale le risorse e le opportunità locali – che peraltro non mancano – con attività ricreative, ludiche o di svago piacevoli e innovative, volte a prolungare la permanenza del turista in Langhe e Roero.

Sarà finanziata la creazione di nuovi servizi, o il potenziamento di quelli già esistenti, nell’ambito del turismo outdoor (cicloturismo, ciclo-escursionismo, turismo equestre, trekking, escursionismo), del wellness (piscine, saune e hammam, aree fitness, percorsi vita e benessere indoor e outdoor), della didattica esperienziale (piccoli laboratori dimostrativi, laboratori di degustazione, laboratori e spazi attrezzati per attività didattiche, con esclusione delle sale degustazione),dei servizi di trasporto e mobilità (mezzi per turisti, biciclette e bagagli, punti di rifornimento per mezzi di trasporto a basso impatto ambientale…), con particolare attenzione al turismo accessibile “for all” volto ad incrementare il livello di fruibilità dei servizi turistici da parte delle persone in difficoltà o con esigenze specifiche.

Nell’ottica di rafforzare le relazioni tra le imprese e il dialogo con il territorio e i suoi operatori, anche per favorire lo sviluppo dell’intera area GAL come destinazione turistica in un’ottica unitaria e di sistema, caratteristica fondamentale dei servizi offerti dovrà essere il loro inserimento in reti, circuiti, itinerari territoriali di promozione e/o commercializzazione esistenti o costituendi (es. Strade, Itinerari, Club di Prodotto, ecc…) oppure l’adesione ad accordi commerciali con operatori turistici locali (consorzi, tour operator, altri operatori della filiera operanti nella fase della commercializzazione) che prevedano la promozione o la compravendita del servizio.

Con questi Bandi intendiamo incentivare il dialogo tra le imprese e gli operatori locali della promozione e della commercializzazione, il cui coinvolgimento ci è parso fondamentale per la loro conoscenza dei gusti e delle esigenze dei turisti” – afferma Silvia Anselmo, Vice Presidente del GAL e vice direttore dell’Associazione Commercianti Albesi. – Ci auguriamo che tale concertazione possa orientare le imprese candidate verso la realizzazione di servizi di qualità; l’intento ultimo è quello di indirizzare le risorse pubbliche verso il finanziamento di servizi più appetibili, con maggiori chance di essere commercializzati, influendo così in modo più incisivo sulla crescita economica del comparto e dell’intero territorio”.

Le risorse disponibili per la realizzazione degli interventi ammontano a 200 mila euro di contributo per il settore delle microimprese e a 300 mila per le aziende agricole, corrispondenti ad investimenti rispettivamente di 500 mila e 750 mila euro, per complessivi 1 milione e 250 mila euro.

Le domande di sostegno – da presentare entro la scadenza del 22/04/2020 (ore 14.00 in via telematica, ore 18.00 in forma cartacea), con le modalità e nei termini indicati sul Bando dedicato – potranno prevedere un importo di spesa variabile da un minimo di 10 mila euro ad un massimo di 50 mila euro, sul quale verrà riconosciuto dal GAL un contributo in conto capitale del 40%. I beneficiari dovranno concludere gli investimenti, pagare le spese e rendicontare al GAL entro un anno dalla comunicazione di ammissione a finanziamento.

Per fornire informazioni utili e per accompagnare gli interessati nello sviluppo di progetti il più possibile in linea con gli obiettivi perseguiti dal Bando, il GAL propone un fitto calendario di incontri:

 

BANDI TURISMO GAL

 

SCARICA LA LOCANDINA

 

Maggiori informazioni potranno essere reperite sul testo integrale del Bando, disponibile sul sito internet www.langheroeroleader.it nella sezione “Bandi 2014-2020”.

 

freccia  Torna all’elenco news

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui