SENTENZE DI LAVORO

CASSAZIONE: CRITICHE ALL’AZIENDA ED INSUBORDINAZIONE

La Corte di Cassazione si è recentemente espressa su di una vicenda incentrata sulla gravità di toni ingiuriosi a superiori, effettuati da lavoratore. Ebbene, la Corte ha affermato che il concetto di “insubordinazione” non può essere limitato al rifiuto di eseguire gli ordini dei superiori e quindi adempiere alle loro disposizioni, ma può estendersi a qualsiasi altro comportamento che possa pregiudicare l’organizzazione aziendale. 

Riporta testualmente la decisione dei giudici: <<….la critica rivolta ai superiori con modalità esorbitanti dall’obbligo di correttezza formale dei toni e dei contenuti, oltre a contravvenire alle esigenze di tutela della persona umana riconosciute dall’art. 2 della Costituzione, può essere suscettibile di per se di arrecare pregiudizio all’organizzazione aziendale, dal momento che l’efficienza di quest’ultima riposa sull’autorevolezza di cui godono i suoi dirigenti e quadri intermedi ed essa risente un indubbio pregiudizio allorché il lavoratore, con toni ingiuriosi, attribuisca loro qualità manifestamente disonorevoli”>>. 

(Corte di Cassazione, Sentenza n. 27939 del 13 ottobre 2021)

 

LA FORMAZIONE CARDINE DELLA GENUINITÀ DEL CONTRATTO DI APPRENDISTATO

Il contratto di apprendistato è qualificabile come contratto a causa mista caratterizzato, oltre che dallo svolgimento della prestazione lavorativa, dall’obbligo in capo al datore di fornire la formazione al lavoratore, il quale, per l’appunto, mira ad apprendere come svolgere l’attività per la quale è stato assunto, essendo seguito anche dal tutor aziendale.  Il caso, posto al Tribunale di Firenze, vede la messa in discussione di un rapporto di apprendistato professionalizzante e la consequenziale richiesta alla trasformazione in ordinario rapporto subordinato a tempo indeterminato, avanzata da una lavoratrice. Il Giudice non avendo rinvenuto vizi formali, né inadempienze contrattuali, ha rigettato la pretesa della lavoratrice, avendo rilevato che la reale ed effettiva realizzazione dell’attività di formazione in favore dell’apprendista è risultata essere stata impartita a tutti gli effetti. 

(Tribunale del Lavoro di Firenze 30 settembre 2021)

 

 

Per ulteriori informazioni

UFFICIO PAGHE

tel. 0173/226611

e-mail libripaga@acaweb.it

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui