RIPARTENZA E FUTURO, CON SANGALLI ALL’ACA

 

È stata un’Assemblea ad alta intensità quella che l’Associazione Commercianti Albesi ha celebrato lunedì 6 settembre al Castello di Grinzane Cavour, culminata con l’intervento del presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli.
«Quando il mare è in tempesta è fondamentale remare tutti nella stessa direzione».
È questo uno dei molti messaggi, chiaramente riferito alla lotta al Covid19, che il presidente confederale ha indirizzato alla platea, composta prevalentemente da rappresentanti delle Confcommercio della Granda, del Piemonte e dei livelli nazionali, oltre che da numerosi imprenditori e autorità politiche e amministrative. Confcommercio sostiene convintamente il ricorso alla vaccinazione per uscire il prima possibile dallo stallo, ma dell’articolato intervento di Sangalli, sempre puntuale riferimento per i temi di attualità riguardanti le categorie rappresentate ed il Paese nel suo complesso, diamo conto nella parte dedicata.

Cariche sociali riconfermate
Al presidente nazionale ha fatto eco il presidente Giuliano Viglione, appena riconfermato per un nuovo triennio, definendo l’Assemblea della ripartenza dopo la pandemia e ponendo l’accento sul principio di fiducia nel futuro grazie alle capacità imprenditoriali del territorio, alla qualità della sua gente, alle esperienze passate che hanno temprato la capacità di reagire e di guardare avanti, basti pensare alla Malora fenogliana o all’alluvione del 1994. «Lo abbiamo già fatto – ha chiosato Viglione – perché dunque non dovremmo avere fiducia nell’avvenire?».
Tutte conferme anche nel resto della Giunta ACA fino al 2022: il vice presidente vicario Carlo Drocco, i vice presidenti Mauro Mollo, Franco Proglio e Francesca Sartore. Fanno il loro ingresso nel Consiglio direttivo Sergio Coraglia, Arianna Gallo, mentre Roberto Berzia entra nel Collegio sindacale. Conferma anche per il direttore Fabrizio Pace e il vice direttore Silvia Anselmo.

Qualche numero
L’Assemblea ACA di quest’anno ha avuto molti altri momenti salienti: nella prima parte, riservata ai soci e capigruppo, sono stati approvati i bilanci. I risultati dell’Associazione Commercianti Albesi sono estremamente positivi, come hanno affermato con soddisfazione il presidente Giuliano Viglione, il direttore Fabrizio Pace e il vice direttore Silvia Anselmo, insieme al presidente dei Revisori dei Conti dott. Piero Cirio che ha avallato, cifre alla mano, lo stato di salute dell’Associazione, per constatare il quale è sufficiente scorrere alcuni numeri relativi al 2020: 2.552 soci, 900 ditte seguite dal settore Paghe che gestisce 12.140 cedolini al mese (oltre 153.000 nell’anno), 1270 ditte seguite dal settore Fiscale per la contabilità con oltre 4800 dichiarativi elaborati, 253 finanziamenti seguiti dal settore Credito per un totale di erro 12.783.000 erogati, 227 corsi totali organizzati dal settore Formazione per un totale di 4.000 ore e 2.820 allievi partecipanti, 310 ditte in assistenza Haccp seguite dal settore Sicurezza Ambiente Igiene (che conta anche 200 incarichi Rspp, la figura professionale che si occupa di prevenzione e protezione all’interno delle aziende), 5.411 pratiche esperite dal Patronato Enasco. Nella galassia ACA operano anche il Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero, cui aderiscono 355 selezionate strutture della ricettività ed il Poliambulatorio San Paolo, che con le sue 36 specialità, i suoi 98 specialisti e 4 fisioterapisti, ha erogato quasi 46.000 prestazioni tra visite, accertamenti diagnostici, servizi ambulatoriali, sedute fisioterapiche ecc.
A tutto questo lavorano 145 collaboratori, in uno staff coeso ed efficiente, che soprattutto durante il lockdown si è reso protagonista di un impegno straordinario, riconosciuto dai vertici ACA proprio nel corso dell’Assemblea.
Il direttore Fabrizio Pace ha illustrato le moltissime iniziative in materia di credito, servizi, assistenza, promozione e supporto messe in campo nell’ultimo anno e mezzo per aiutare le imprese del commercio e del turismo a contrastare la pandemia, fino alla campagna “Insieme per ripartire” che ha dato vita al centro vaccinale nella sede ACA, che mentre scriviamo ha all’attivo già oltre 11.200 somministrazioni: «ACA è stata al fianco degli imprenditori in ogni momento e questo enorme sforzo è stato compreso, tanto da essere ripagato con l’aumento degli associati e delle ditte con servizi».

Autorità presenti
Tra le autorità presenti, la vice presidente di Confcommercio nazionale Patrizia Di Dio, la presidente di Confcommercio Piemonte Maria Luisa Coppa, il presidente di Confcommercio Trento nonché presidente di SEAC Giovanni Bort, il Capo gabinetto e Responsabile della Rete Associativa Confcommercio Renato Mattioni, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Icardi, il consigliere regionale Ivano Martinetti. E, inoltre, il presidente dell’Unione provinciale Luca Chiapella e i vertici di numerose Ascom della provincia di Cuneo, il presidente di Confindustria Cuneo e presidente della Camera di Commercio di Cuneo Mauro Gola, il presidente di Confartigianato Cuneo Luca Crosetto, il direttore della CNA Patrizia Dalmasso, il direttore di SEAC Franco Cova.
Numerose le richieste alla politica, a partire dalle elevate aspettative riposte nei capitoli del Recovery Fund, che dovrebbero portare anche nel nostro territorio a investimenti e opere attese da tempo, specie sotto il profilo della modernizzazione, della tecnologia, della sostenibilità ambientale.

 

assemblea aca 2

assemblea aca 3

assemblea aca 4

assemblea aca 5

assemblea aca 6

assemblea aca 7

 

 

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui