TRENO DIRETTO FRA ALBA E L'AEROPORTO DI CASELLE


Grande opportunità per il turismo nel nostro territorio 

Nei piani della Regione Piemonte, il servizio entro il 2023

Da Alba all'aeroporto di Torino-Caselle con un collegamento ferroviario diretto.

È la notizia anticipata da alcuni organi di informazione – che l'Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte ci ha confermato – che rappresenterebbe una svolta per il turismo nel nostro territorio.

Nelle prossime settimane la Regione elaborerà il programma di esercizio delle linee, che prevede diversi collegamenti diretti tra l'aeroporto torinese con i territori che si trovano lungo il Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM), tra cui la stazione di Alba, capolinea della linea SFM4.

I tempi esatti nei quali si realizzerà questa nuova opportunità per il trasporto civile locale non sono ancora noti ma è certo che il percorso verso la sua concretizzazione è ben avviato e potrebbe perfezionarsi entro quest'anno.

Gli attuali servizi pubblici di collegamento dalla capitale delle Langhe con Caselle sono decisamente scomodi. Ciò comporta che l’unica soluzione per raggiungere l’aeroporto in tempi ragionevoli sia quello del noleggio con conducente o taxi.

A beneficiare del nuovo servizio sarà l'incoming, sia per quanto riguarda i viaggi business che i viaggi di piacere e verrà facilitata l'organizzazione di eventi sul territorio, di meeting e convegni.

«Alba potrà rafforzare il proprio ruolo di principale approdo turistico, dal quale i visitatori possono partire per compiere piacevoli tour sul territorio organizzati dal nostro Consorzio Langhe Experience – spiega il direttore Elisabetta Grasso. - Per migliorare ulteriormente l'accoglienza, sarebbe utile dotare la stazione Fs albese di noleggi auto attigui alla struttura e adeguati spazi di attesa e ristoro per i viaggiatori».

«Un passo avanti dei trasporti locali in ottica di efficacia e sostenibilità ambientale – commenta il direttore dell'Associazione Commercianti Albesi, Fabrizio Pace – che potrà incidere sull'affluenza nel nostro territorio, ma anche facilitare gli spostamenti per i viaggiatori della nostra zona».

La mobilità ferroviaria locale si arricchirà, frattanto, di un ulteriore e atteso tassello: la riapertura annunciata per ottobre della tratta Alba-Asti, soppressa undici anni or sono per i problemi strutturali della galleria Ghersi. Dall'albese sarà possibile spostarsi in treno nei territori Unesco, nonché compiere viaggi verso Milano e Genova senza necessariamente transitare per Torino.