AIUTI CONTRO IL “CARO ENERGIA”: PUBBLICATO IL D.L. “AIUTI-QUATER”


È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge “Aiuti-quater” che, stanziando nel complesso circa 9,1 miliardi di euro, prevede diverse disposizioni volte a fronteggiare il “caro energia”.

Con riferimento alle misure di maggior rilievo per il settore dei Pubblici Esercizi, si segnalano:

- ulteriore credito d’imposta energia elettrica, pari al 30% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nel mese di dicembre 2022, in favore delle imprese dotate di contatori di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 kW (diverse da quelle cc.dd. Energivore);

- ulteriore credito d’imposta gas naturale, pari al 40% della spesa sostenuta per l’acquisto di gas naturale, consumato nel mese di dicembre 2022, a beneficio di tutte le imprese diverse da quelle cc.dd. Gasivore;

- la reintroduzione della facoltà per le imprese di richiedere ai fornitori la rateizzazione, per un massimo di 36 rate mensili degli importi dovuti relativi alla componente energetica di elettricità e gas naturale eccedenti l’importo medio contabilizzato, a parità di consumo, nel periodo di riferimento compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021,  per i consumi effettuati dal 1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023 e fatturati entro il 30 settembre 2023. Il fornitore, alle condizioni che si attivi una specifica garanzia SACE e si registri la disponibilità di un’impresa di assicurazione a stipulare una polizza assicurativa a copertura dell’intero credito rateizzato, sarà obbligato a offrire una proposta di rateizzazione. Tuttavia,  l’adesione al piano di rateizzazione è alternativaper i periodi corrispondenti, alla fruizione dei crediti d’imposta energia elettrica e gas naturale  per i mesi ottobre, novembre e dicembre 2022;

- il credito d’imposta a copertura della spesa sostenuta per l’adeguamento – da effettuarsi nel 2023 - degli strumenti di pagamento per la memorizzazione e la trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle entrate. Il contributo è pari al 100% della spesa sostenuta, fino a 50 euro per ogni registratore telematico acquistato;

- incremento, fino a 3.000 euro, dell’esenzione fiscale dei c.d. “fringe benefit” aziendali per il 2022.

È stata altresì pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di conversione del D.L. "Aiuti-ter" che non presenta novità d’interesse per i settori rappresentati. Si rimanda pertanto al nostro precedente articolo al seguente link.

Per informazioni:
UFFICIO FISCALE
tel. 0173/226611
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.