FONDO CENTRALE DI GARANZIA: SEZIONE SPECIALE TURISMO

 
 

Dal 10 ottobre 2022 è operativa la Sezione Speciale Turismo del Fondo di Garanzia per le PMI. Le garanzie su singoli finanziamenti o su portafogli di finanziamenti sono rilasciate per: 

- interventi di riqualificazione energetica  

- innovazione digitale  

- assicurare la continuità aziendale 

- garantire il fabbisogno di liquidità e gli investimenti.

Istituita nell’ambito del PNRR con una dotazione di 358 milioni di euro fino al 2025, la Sezione prevede alcune significative deroghe alle vigenti disposizioni che regolano l’operatività del Fondo ampliando il raggio d’azione della garanzia pubblica a favore delle imprese alberghiere, delle strutture che svolgono attività agrituristica e delle imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale (compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici). 

In particolare, le modalità di intervento della Sezione Turismo prevedono: 

- gratuità della garanzia; 

- importo massimo garantito pari a 5 milioni di euro; 

- ammissibilità delle imprese con un numero di dipendenti fino a 499 (small mid-cap);

- ammissibilità delle operazioni di rinegoziazione/consolidamento su stessa banca di operazioni non già garantite dal Fondo;

- ammissibilità delle operazioni già erogate da non più di 3 mesi;

- ammissibilità dei soggetti beneficiari con inadempienze probabili o esposizioni scadute o sconfinanti deteriorate nei confronti del soggetto finanziatore;

- abolizione della commissione per il mancato perfezionamento delle operazioni presentate al Fondo;

- concessione della garanzia senza valutazione del rating dell’impresa; 

- coperture sempre pari a 70% per la garanzia diretta e 80% per la riassicurazione; 

- possibilità di cumulare sul finanziamento la garanzia del Fondo con altre garanzie reali senza alcun limite.

Le garanzie della Sezione speciale possono essere rilasciate, per quanto compatibili, a valere su tutti i regimi di aiuto in vigore al momento della richiesta di ammissione, incluso il nuovo Temporary Crisis Framework. Ciò permette un maggior utilizzo del Fondo di garanzia evitando, per esempio, di saturare il plafond de minimis delle singole imprese beneficiarie.


 

Per informazioni:
Ufficio credito ACA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Davide Paganotti 0173/226671
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Paolo Panero 0173/226636
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Melanie Monticone 0173/226663
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.