AGENZIE VIAGGI E TOUR OPERATOR: CREDITO D’IMPOSTA AL 50% PER DIGITALIZZAZIONE

  
Digitour è un credito d’imposta del 50% su spese di digitalizzazione concesso ad agenzie di viaggi e tour operator, messo a disposizione dal Ministero del Turismo. Il bando è stato riaperto nel mese di ottobre e vede ancora numerosi fondi disponibili.

A chi si rivolge

Le agevolazioni previste da Digitour sono rivolte esclusivamente alle agenzie di viaggio e tour operator

 Le imprese devono possedere al momento della presentazione della domanda i seguenti requisiti:

- essere iscritte al registro delle imprese;

- avere come codice ATECO uno o più dei seguenti: 79.1, 79.11, 79.12;

- avere sede operativa attiva sul territorio italiano;

- essere in regola con il versamento dei contributi (DURC regolare);

- essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse;

- non essere in stato di fallimento o di liquidazione, anche volontaria.

Le agevolazioni

Il credito d'imposta concesso dal Ministero del Turismo può arrivare fino al 50% delle spese ammissibili e fino all’importo massimo complessivo di 25.000 euro per impresa.  

Spese ammissibili

L’elenco completo delle spese ammissibili è disponibile al seguente link e comprende spese in digitalizzazione, dall’acquisto di personal computer e attrezzature informatiche (router, server, dispositivi per pagamenti elettronici) a software, licenze, applicativi per siti web, etc. 

Gli investimenti possono essere  effettuati dalla concessione del beneficio e conclusi entro un ulteriore anno di tempo, ma comunque entro il 31 dicembre 2024. 

Per inviare la domanda, esclusivamente per via telematica tramite il sito www.invitalia.it sono necessarie: 

- le spese previste per lo sviluppo digitale, suddivise secondo le attività di intervento;

- una descrizione compiuta e dettagliata dell’intervento;

- una relazione tecnica;

- le tempistiche di realizzazione, inizio e conclusione dell'intervento;

- una pec;

- la firma digitale CNS del legale rappresentante. 

Il credito d'imposta

- è fruibile dalle imprese a seguito dell’autorizzazione che Invitalia rilascia dopo la conclusione e l’intero pagamento dell’investimento previsto;

- è utilizzabile in compensazione dall’anno successivo a quello dell’autorizzazione di Invitalia;

- è cedibile, in tutto o in parte, a soggetti terzi (banche e altri intermediari finanziari);

- non è cumulabile - per le stesse spese - con nessun’altra agevolazione. 

L’agevolazione è concessa nell’ambito del massimale "de minimis"  (Regolamento UE N. 1407/2013). 

IMPORTANTE:

Possono inviare la domanda anche le imprese che hanno chiesto le agevolazioni previste dal precedente Avviso del 18 febbraio 2022, prot. n. 2613, fermi restando i limiti e le condizioni imposte nell’art.4 del dl 6 novembre 2021.

L’Associazione Commercianti Albesi è disponibile a fornire informazioni  supporto all’invio della domanda. 

Per informazioni:
Ufficio credito ACA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Davide Paganotti 0173/226671
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Paolo Panero 0173/226636
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Melanie Monticone 0173/226663
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.