IMPOSTA DI BOLLO – DOPPIA SCADENZA IN APRILE 2019

• fuori campo IVA

• escluse dall’applicazione IVA ex art 15 Dpr 633/72

• esenti IVA ex art 10 Dpr 633/72

• non imponibili (assimilate ad esportazioni, cessioni ad esportatori abituali, etc)

• effettuate da contribuenti minimi e forfetari.

Per le fatture cartacee, è possibile applicare la marca ovvero assolvere l’imposta in modo “virtuale”, previa autorizzazione rilasciata dall’Agenzia Entrate.

Per le fatture elettroniche, invece, l’imposta va assolta esclusivamente in modo “virtuale”, senza necessità di autorizzazioni, con versamenti trimestrali.

L’imposta assolta in modo virtuale sulle fatture emesse nel 2018 deve essere versata:

• in unica soluzione entro il 30 aprile 2019

• con il modello F24 utilizzando il codice tributo 2501 ed anno di riferimento 2018.

L’imposta assolta in modo virtuale sulle fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019 deve essere versata:

• entro il 23 aprile 2019 (il 20 cade di sabato, e lunedì 22 è festivo);

• con il modello F24 utilizzando il codice tributo 2501 ed anno di riferimento 2019.

Per ulteriori informazioni
UFFICIO FISCALE
tel. 0173/226611
e-mail fiscale@acaweb.it

freccia  Torna all’elenco news

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui