ALTRE DISPOSIZIONI NEL DECRETO SOSTEGNI

 

Sospensione delle cartelle esattoriali

Prorogato al prossimo 30 aprile il periodo di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione (termine prima fissato al 28 febbraio).

I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione (31.05.2021).

Qualora il debitore non fosse in grado di saldare in unica soluzione, è opportuno presentare istanza di rateizzazione sempre entro il 31.5.2021.

Rottamazione ter – saldo e stralcio

Le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio in scadenza nel 2020 possono essere versate entro il 31.07.2021. Le rate in scadenza il 28.02, il 31.03, il 31.05 e il 31.07.2021 possono essere versate entro il 30.11.2021. Viene riconosciuta la tolleranza dei c.d. “5 giorni”. 

Annullamento delle cartelle

Saranno automaticamente annullati i debiti di importo residuo fino a 5.000 euro risultanti da singoli carichi affidati agli Agenti della Riscossione dal 2000 al 2010 (anche se ricompresi nelle varie forme di rottamazione) dei debitori che hanno conseguito, nel 2019, un reddito imponibile fino a 30.000 euro.

Sarà emanato, a tal fine, un apposito decreto: fino alla data dell’annullamento è comunque sospesa la riscossione dei debiti di importo residuo fino a 5.000 euro.

Definizione avvisi bonari non spediti

Prevista una definizione agevolata per gli avvisi bonari non spediti nel rispetto del periodo di sospensione, ma elaborati entro il 31.12.2020 (relativi alle dichiarazioni dell’anno 2017) e entro il 2021 (relativi alle dichiarazioni dell’anno 2018).

Potranno accedere alla riduzione coloro che hanno registrato una riduzione del volume d’affari superiore al 30%. Sarà l’Agenzia delle Entrate ad inviare la proposta di definizione, se sussistono i requisiti previsti.

ULTERIORI PROROGHE

– Disposta la proroga al 31/05/2021 del termine per la modifica da parte degli enti ONLUS – ODV- APS dei propri statuti per adeguarli alle nuove disposizioni del Codice del Terzo Settore

– Proroga fino al 30/04/2021 della sospensione della compensazione tra credito d’imposta e debito iscritto a ruolo

– Differimento di un anno – di fatto al 16 maggio 2023 – dell’obbligo di segnalazione degli omessi versamenti IVA posto a carico dell’ Agenzia Entrate dal Codice della Crisi d’ Impresa, nell’ambito degli strumenti di allerta finalizzati alla tempestiva rilevazione degli indizi di crisi ed alla sollecita adozione delle misure più idonee ad affrontarla.

 

Per ulteriori informazioni
UFFICIO FISCALE
Tel. 0173/226611
e-mail fiscale@acaweb.it

 

 

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui