I compensi 2023 devono essere corrisposti entro il 12 gennaio 2024

Si ricorda che gli emolumenti in denaro o in natura, relativi al 2023, dovranno essere corrisposti ai dipendenti entro il 12 gennaio 2024 (principio di cassa allargata) in quanto il conguaglio di fine anno interessa obbligatoriamente anche le somme e i valori corrisposti dai datori di lavoro entro tale data.

All’interno del TUIR (Testo unico delle imposte sui redditi) c’è una norma chiamata il “principio di cassa allargato” che disciplina di versare gli stipendi ed i compensi di dicembre ai dipendenti e collaboratori entro il 12 gennaio dell’anno successivo. Solo in questo modo infatti è possibile considerare di competenza dell’anno appena concluso il pagamento delle retribuzioni relativo alla mensilità di dicembre.

In caso contrario, il reddito della mensilità di dicembre, percepito oltre il 12 gennaio dell’anno successivo, confluisce nel reddito del nuovo anno.

Per ulteriori informazioni:
UFFICIO PAGHE
Tel. 0173/226611
libripaga@acaweb.it

 

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui