Domicilio digitale: procedimenti in corso

Procedimento di cancellazione d’ufficio degli indirizzi di posta elettronica certificata (PEC) irregolari

La Camera di Commercio di Cuneo ha avviato il procedimento di cancellazione d’ufficio degli indirizzi di posta elettronica certificata (PEC) irregolari di società e imprese individuali iscritte nel registro delle imprese.

L’indirizzo PEC dell’impresa deve essere valido e univoco, cioè esclusivamente riferibile ad essa (senza possibilità di domiciliazione presso terzi o di duplicazione di indirizzi) e costantemente tenuto attivo e presidiato. La PEC, come sopra specificata, costituisce il domicilio digitale dell’impresa, la cui comunicazione al registro delle imprese, e conseguente iscrizione nella visura, è obbligatoria.

A seguito della cancellazione d’ufficio della PEC irregolare, l’art. 37 del d.l. 76/2020, convertito in l. 120/2020, prevede che a ciascuna impresa interessata:

  • sia attribuito d’ufficio un domicilio digitale – che sarà iscritto in visura – valido soltanto in ricezione (non si potranno inviare messaggi) e consultabile esclusivamente online nel cassetto digitale dell’imprenditore, accessibile tramite SPID o CNS/TOKEN WIRELESS;
  • sia applicata una sanzione amministrativa in misura raddoppiata per le società e in misura triplicata per le imprese individuali; il verbale di sanzione verrà notificato al nuovo domicilio digitale attribuito d’ufficio, e per consultarlo sarà necessario accedere online al cassetto digitale dell’imprenditore, con le modalità sopra indicate.

Per le imprese interessate dal provvedimento è ancora possibile procedere alla regolarizzazione delle posizioni fino alla data di attribuzione del domicilio digitale

 

Per ulteriori informazioni:
UFFICIO AMMINISTRATIVO
tel 0173 226611
fax 0173 449189
e-mail annamaria.giacone@acaweb.it

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui
Loading..