COVID-19 – DECRETO LIQUIDITÀ: FINANZIAMENTI E GARANZIE

 

Con l’intervento del decreto Liquidità e l’approvazione delle misure da parte della Commissione UE, PMI e professionisti possono accedere a garanzie statali gratuite fino al 100% dell’importo finanziato – con interessi contenuti – fino a 5 milioni di euro.

Il decreto mette a disposizione due canali di accesso: 

  • – Fondo di garanzia per le PMI per le imprese fino a 499 dipendenti (Caso 1 e Caso 2)
  • – SACE Spa per le imprese di maggiori dimensioni oltre 499 dipendenti.

IMPORTI, GARANZIE E ISTRUTTORIA

Il decreto Liquidità ha innalzato a 5 milioni di euro la garanzia massima concedibile dal Fondo di Garanzia, ha esteso i beneficiari a tutte le PMI fino a 499 dipendenti e ha reso la garanzia gratuita per tutte le operazioni ultimate entro il 31 dicembre 2020.

La garanzia è concessa a imprese i cui debiti non siano in sofferenza ed è possibile applicare la garanzia anche in caso di rinegoziazione di vecchi affidamenti, purché il nuovo finanziamento preveda l’erogazione al medesimo soggetto beneficiario di credito aggiuntivo per almeno un 10% in più. Non essendo esplicitamente escluso, il nuovo affidamento può avere forme tecniche diverse dal precedente, è possibile ad esempio utilizzare le garanzie per consolidare un debito a breve.

IL DECRETO PREVEDE TRE SCAGLIONI DI IMPORTI DI FINANZIAMENTO A CUI CORRISPONDONO GARANZIE DIFFERENTI (FONDO CENTRALE DI GARANZIA) E UNA DIVERSA ATTIVITÀ ISTRUTTORIA:

Caso 1. Per importi non superiori al 25% dei ricavi con un massimo di 25.000 euro:

garanzia 100%, nessuna valutazione del merito creditizio, tasso stimabile tra 1,2 e 2%,  nessun costo di istruttoria. In questo caso le banche potranno erogare i prestiti senza attendere il via libera del Fondo di Garanzia.

Principali condizioni:

  • – inizio del rimborso dopo 24 mesi;
  • – durata massima del finanziamento, 6 anni.

Caso 2.  Per importi superiori a 25.000 (per aziende con ricavi fino a euro 3.200.000) finanziamento pari al 25% dei ricavi con un massimo di euro 800.000:

garanzia 90% (estendibile a 100% con Confidi), previa valutazione del merito creditizio, durata massima del finanziamento, 6 anni.

Caso 3. Per importi fino a 5.000.000 di euro: 

garanzia 90%, previa valutazione del merito creditizio, condizioni da verificare con la Banca.  

PRINCIPALE DOCUMENTAZIONE NECESSARIA DA PRESENTARE ALL’ISTITUTO DI CREDITO

Caso 1

  • – modulo di richiesta garanzia al Fondo di Garanzia (in allegato).

Se sussistono le condizioni, la concessione della garanzia è automatica. La banca in questo caso si limiterà alla verifica formale del possesso dei requisiti per l’accesso e potrà erogare l’importo sul conto corrente del beneficiario senza attendere l’esito definitivo dell’istruttoria da parte del Fondo di Garanzia.

 

Casi 2 e 3

  • – modulo di richiesta garanzia al Fondo di Garanzia (da definirsi con la Banca o il Confidi)
  • – ultimo bilancio certificato o ultima dichiarazione fiscale
  • – dichiarazione autocertificata danni da COVID-19.

 

GLI UFFICI DELL’ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ALBESI SONO A DISPOSIZIONE PER ULTERIORI INFORMAZIONI E PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA. 

 

 

freccia  Torna alle news

La tua opinione conta

Ti è piaciuto l’articolo?

Rimani sempre aggiornato con le notizie di settore

Unisciti ad ACA

Scopri come associarsi e i tuoi vantaggi

È semplice, inizia da qui
Loading..