EXPO

Numeri americani, anima albese

 

Con circa 6 milioni di passaggi, il padiglione americano è stato tra i più visitati di Expo 2015. Il servizio ristorazione ha gestito la preparazione di 350 mila hamburger, 1.700 kg di aragoste, 120 mila hot dog, 2.000 kg di salmone, contando su un centinaio di dipendenti, erogando in media 7.000 pasti al giorno. Tutto questo è stato possibile con la supervisione del responsabile del progetto Usa Pavillon a Expo, lo chef Carlo Zarri, attivo promotore del patrimonio enogastronomico albese nel mondo: aver concluso Expo con grandi numeri rende orgogliosa l'A.C.A. del proprio operato, posta in evidenza nell'organizzazione e gestione di grandi eventi. L'Associazione Commercianti Albesi e tutto il gruppo che ha lavorato e reso possibile il successo conseguito, sono stati ringraziati anche formalmente dagli Stati Uniti.

Un'esperienza WONDERFUL

 

L'Associazione Commercianti Albesi è stata presente ad Expo anche in un'altra veste e cioè quale componente della società consortile Wonderful Langhe Roero, insieme all'omologa Ascom braidese, ai Comuni di Alba e Bra e all'Atl Alba Bra Langhe Roero. Per tutti i sei mesi di Expo, Wonderful ha potuto contare su una visibilità eccezionale all'interno del padiglione di Eataly, con un proprio punto informativo e promozionale. Qui sono stati proposti in oltre 60 mila degustazioni i prodotti del territorio: dai formaggi alla salsiccia di Bra, dai grandi vini come Barolo, Barbaresco, Roero, Alta Langa e Roero Arneis, alla pera madernassa, alle nocciole in tutte le loro declinazioni, compreso il gelato alla nocciola I.G.P. Oltre 1 milione i passaggi nel corridoio dell'area degustazione testimoniano l'interesse del pubblico internazionale per il nostro territorio e la sua offerta enogastronomica e turistica.

 

WONDERFUL LANGHE ROERO